Post

Comunicazione segreta

Immagine
"Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio" (Oscar Wilde)


L’interazione tra persone avviene a più livelli contemporaneamente. Alcuni livelli sono percepiti, altri sono subliminali. I diversi livelli di comunicazione possono essere l’uno a rinforzo dell’altro quando il soggetto che sta comunicando ha una personalità sufficientemente integrata e sana (nel significato di non sofferente, non patologica). La congruenza di questa comunicazione dà forza ai temi comunicati e mette il soggetto ricevente a proprio agio. Gli fornisce la possibilità di comprendere e argomentare a sua volta, cioè poter a sua volta comunicare.
I buoni comunicatori questo fanno: allenano la congruenza della propria comunicazione, allineano i propri temi su un asse semantico comprensibile e valutabile dai riceventi e cercano di far emergere più livelli subliminali possibili, dando alla comunicazione un aspetto limpido e sincero.
Ma questo è una rarità e chi la possiede di solito ha …

Isteria, dissociazione e anoressia

Immagine
All’origine di alcuni sintomi isterici possono trovarsi dei ricordi di sofferenze, un simbolo mnestico che si aggiunge al versante organico delle sofferenze specifiche dell’isteria” (Freud, 1892).
Queste osservazioni cliniche anticiparono e influenzarono ciò che Winnicott (1949) affermò sulla scissione dissociativa tra la mente e lo psico-soma e sugli atti di forzatura che un soggetto isterico può fare su di sé immagazzinando l’esperienza sensoriale traumatica sul piano fisico.
L’essenza della dissociazione consiste nel fatto che la mente, per proteggere la propria illusione di un senso di sé unitario dalla potenziale minaccia di un’esperienza di violazione traumatica non elaborabile cognitivamente, è disconnessa dallo psico-soma. Questo può portare a sintomi come l’agorafobia e a quello che Freud ha interpretato come una sua inibizione nella volontà: l’abulia.
Una perdita di volontà può essere meglio compresa come un esito della dissociazione” (Bromberg, 1998).
Poiché la forza di …

Conversioni corporee degli stati d'ansia

Immagine
Negli stati di ansia è accentuata l’inibizione dei muscoli estensori e le persone che stanno attraversando un periodo di confusione emotiva sembrano incapaci di estensione completa.
Uno stato cronico di ansia inibisce i muscoli antigravitari (estensori) e per effetto della relazione fra eccitazione vestibolare e regioni cardiaca e diaframmatica, trattenere il respiro e contrarre i flessori attenuano le sensazioni legate all’ansia.
Se questo modello si integra nella postura, il portamento non è più completamente eretto e la posizione in piedi è mantenuta dalla tensione muscolare superflua per cui la persona deve compiere uno sforzo volontario per rimanere dritta.
La curva cervicale e quella lombare si accentuano e la mancanza di tono dei muscoli antigravitari, e specialmente di quelli che collegano le spalle al collo e le anche al bacino, finiscono per far spostare il baricentro in avanti; le dita dei piedi sono così costrette a portare più peso di quanto possono sopportare in perman…

Qualche Nota a Margine della Vanità

Immagine