Giallo Carnevale





Il giallo è il più vivo dei colori primari e il suo effetto è di luce e di energia. 

Il giallo aumenta la pressione del sangue, la frequenza delle pulsazioni e la respirazione in modo simile al rosso ma è meno stabile in questa sua azione. Le caratteristiche principali del giallo sono la brillantezza, la riflessività, le qualità radianti e un tipo di allegria che è più apparente che sostanziale. 

"Il giallo esprime l’affettività non inibita, aprirsi e rilassarsi. Rappresenta il rilassamento, la dilatazione e psicologicamente indica il liberarsi dai problemi, dai fastidi e le restrizioni.
Il giallo corrisponde simbolicamente al caldo piacevole del sole e allo spirito felice" (Luscher M., 1969). 

La sua percezione sensoria è l'acutezza, il suo contenuto emotivo sono la speranza e l'ottimismo, i suoi organi/bersaglio sono il sistema nervoso simpatico e parasimpatico. L’attività del giallo è incerta e tende ad essere priva di coerenza e di un disegno pianificatore. 

"L’individuo giallo" può essere molto energico nel darsi da fare ma la sua attività si manifesta a sprazzi. Egli parla spesso di un desiderio di rilassarsi e nutre la speranza di una maggiore felicità, oltre a percepire la presenza di un conflitto da cui è necessario liberarsi. 

Il giallo spinge in avanti verso il nuovo, il moderno, verso ciò che si deve ancora sviluppare, ciò che non è ancora formato. Nell'esperienza del giallo è presente un forte desiderio di fuggire dalle difficoltà esistenti, di trovare una via di uscita che porterà sollievo, ma c’è anche superficialità: il cambiamento per amore del cambiamento e una richiesta pressante di esperienze alternative. 

"L'individuo giallo" vuole ottenere un’alta stima da parte degli altri e non ha mai riposo, spingendosi sempre in avanti nell'affannoso inseguire le sue ambizioni. Dove il giallo è compulsivo, imperativo, obbligatorio, inevitabile, si può cadere nella trappola dell’invidia.

La persona che non apprezza il giallo vive una particolare condizione emotiva: le sue speranze sono andate deluse e si sta confrontando con un senso di vuoto, si sente isolata o tagliata fuori dagli altri. In uno stato d’animo così serio, le qualità di vivacità e di effervescenza del giallo sono vissute come inopportune e superficiali. Più profonda è la delusione più il rifiuto sarà marcato. 

Il giallo rifiutato implica che la vita convulsa ha dato luogo a delusione e alla sensazione che le speranze non saranno realizzate. Questo tumulto può prendere forma di irritabilità, scoraggiamento o mancanza di fiducia e sospetto verso gli altri e i loro intenti. 

Se consideriamo quante persone mantengono e raggiungono obiettivi nella vita solo per le loro speranze e attese, si apprezzerà allora quanto devastante sia l’effetto della mancanza della speranza, e che il giallo rifiutato rivela un impoverimento allarmante di molti aspetti della vita. Il giallo rifiutato significa pertanto un tentativo di proteggersi contro l’isolamento, altre perdite o delusioni.







Post più popolari