La bugia dell'orgasmo

"Nymphomaniac" di Lars Von Trier - 2014


La soddisfazione emotiva non è il criterio migliore per valutare una sana sessualità.

Molte donne parlano di una sensazione di calore o di appagamento data soltanto dall’essere tenute tra le braccia da un uomo.

Il sesso è la loro via di accesso al contatto e all’intimità, esigenze nate nella prima adolescenza.

Per queste donne, l’atto sessuale è meno importante della sensazione di sicurezza che nasce dall’intimità sessuale.

Anche gli uomini usano il sesso per obiettivi diversi dall’espressione dell’amore. A molti, procura una soddisfazione narcisistica dando loro una conferma della propria virilità, a prescindere dalla qualità dell’orgasmo.

La stessa cosa è vera per molte donne, che intendono il rapporto sessuale come un’affermazione del loro fascino.

Quando il sesso è utilizzato per fini egoistici, lascia il cuore freddo e distaccato. In questi casi il coito non è fare l’amore, ma l’espressione di sentimenti vari e contrastanti nei confronti dell’altro sesso, compresi il sadismo e il disprezzo.

Ma un po’ d’amore c’è in quasi tutti gli atti sessuali. Nella maggior parte dei casi la partecipazione del cuore però è inconscia. In questi casi funziona come una valvola idraulica, meccanicamente.

In tali situazioni l’atto sessuale raramente viene dal cuore (l’organo dell’amore).

L’eccitamento sessuale è controllato e l’orgasmo, quando c’è, è poco caloroso, ma può essere molto potente per effetto della pressione creata dall’eccitazione narcisistica.

"L'abbraccio" di Egon Schiele - 1917


In molte persone la mente, il cuore e i genitali non lavorano in armonia. Sebbene l’effetto di questa scissione sia riscontrabile in ogni aspetto del comportamento umano, in nessun altra situazione è così evidente come nell’atto sessuale.

Se un uomo affermato e abile si comporta come un bambino dopo aver bevuto parecchio, la gente intorno a lui può sorridere e giustificarlo riconoscendogli la necessità di lasciarsi andare. Tuttavia quando lo stesso uomo è impotente con la moglie, che lo domina come faceva sua madre, ed è eccitato da donne più giovani, la situazione si fa più pericolosa.
La promessa di amore implicita nel matrimonio è sfociata in uno stato di frustrazione e amarezza, che può concludersi con una grave malattia.

Molte donne si trovano in una posizione simile. Sebbene operino a livello individuale come professioniste efficienti o manager in grado di impartire ordini ai subordinati, a letto hanno bisogno di rassicurazione e sono incapaci di arrivare a un orgasmo normale, anche loro hanno orgasmi potenti e soddisfacenti, ma più conseguenza di una pressione liberata che il reale raggiungimento di una connessione tra mente, cuore e genitali.


Questa scissione tra mente e parti del corpo vengono assorbite dai figli nelle condizioni di convivenza coniugale, e i bambini tendono a riprodurre l’esperienza di questa dissociazione.

Post più popolari